CGIL, CISL e UIL, celebrano giornata mondiale lavoro dignitoso

Al centro delle iniziative di quest’anno i diritti e tutele dei lavoratori delle piattaforme


Roma, 7 ottobre – “Come ogni anno il 7 ottobre celebriamo la ‘Giornata mondiale per il lavoro dignitoso’. Quest’anno la Confederazione europea dei sindacati ha deciso di mettere al centro delle iniziative, tra cui la manifestazione che si sta svolgendo a Bruxelles, il lavoro delle piattaforme digitali: l’Unione Europea deve garantire stessi diritti a tutte le lavoratrici e i lavoratori”. Lo affermano, in una nota, CGIL, CISL, UIL.

“Per questo – proseguono le tre Confederazioni – chiediamo all’Ue una specifica Direttiva che impegni le imprese che operano attraverso piattaforma a rispettare le regole e a garantire lavoro dignitoso, diritti e tutele”. “Basta con il falso lavoro autonomo, serve riconoscere un rapporto di lavoro subordinato. Inoltre – proseguono CGIL, CISL, UIL –  le società delle piattaforme sono a tutti gli effetti imprese e di conseguenza devono rispettare le normative nazionali sul lavoro e garantire la corretta applicazione della contrattazione collettiva e i diritti di rappresentanza sindacale. È necessaria – concludono – una soluzione a livello europeo per un problema a livello europeo”.

→ scarica il volantino unitario per la Giornata mondiale per il lavoro dignitoso